Banana Yoshimoto, i libri migliori

di Valentina Cervelli Commenta

Quali sono i migliori libri di Banana Yoshimoto? L’autrice non ha mai deluso i suoi estimatori. Ecco quindi per voi che la conoscete e soprattutto per coloro che ne sono incuriositi, una piccola lista dei suoi lavori più belli composta dopo aver spulciato forum e blog a lei dedicati.

banana yoshimoto

Kitchen

Kitchen è un romanzo sulla solitudine. E su come sia possibile ritrovare affetti e scopi per vivere anche in quelle situazioni che ti stritolano il cuore. La storia di una ragazza che rimane orfana  ma che grazie all’affetto di un suo amico e della sua famiglia “rinasce” dentro. Lo stile è molto semplice e profondo. A tratti ingenuo forse. La prima opera di Banana Yoshimoto che si è ben presto trasformata in un grande successo in Giappone e all’estero.

Sonno Profondo

Anch’esso fa parte di uno dei primi libri della scrittrice tradotti qui in Italia. Si tratta di un romanzo molto semplice ma in grado di emozionare.E’ composto da tre racconti legati da un tema: il sonno per l’appunto. Abbiamo la storia di tre giovani e dei loro tormenti legati alla morte ed alla perdita in diverse fattezze. Lo stile tipico dell’autrice rende la lettura molto piacevole e semplice, nonostante il tema tutt’altro che leggero.

A proposito di lei

La morte è il tema principale della maggior parte dei romanzi di Banana Yashimoto, sebbene sapientemente mescolato con l’amore. Questo romanzo ha colpito molto gli italiani per i riferimenti all’Italia e per, assurdo a dirsi, la rielaborazione in chiave giapponese del film di Dario ArgentoTrauma“.

Photo Credit | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>