E’ arrivato l’arrotino, di Anna Marchesini

di Valentina Cervelli Commenta

E’ arrivato l’arrotino“, di Anna Marchesini è un libro toccante da leggere. Non vi è da escludere che parte della reazione sia data anche dal fatto che si tratta di un libro postumo, pubblicato quando l’attrice ci aveva già lasciati. A prescindere da ciò, parliamo in questo caso di un romanzo delicato e di spessore allo stesso tempo.

e-arrivato-larrotino

La storia è essenzialmente quella di due donne. Due storie che possono essere considerate molto vicine nella loro espressione seppur lontane: il filo che le lega è proprio il passaggio dell’arrotino che con la sua sola presenza ricorda a cosa il genere umano sia destinato. E cosa ama di più nella vita. E’ come se l’umiltà dello stesso e la sua semplicità portino a valutare automaticamente cosa fa paura e cosa davvero si ama.  Anna Marchesini, in questo libro postumo, davvero fa un regalo ai suoi lettori, sia quelli affezionati sia quelli che la stanno scoprendo ora la scrittrice dopo la sua dipartita. La lettura di “E’ arrivato l’arrotino” chiama molto in campo le emozioni e ci si sente continuamente in bilico tra il sorriso e le lacrime.

Libertà e gioia sono i temi principali. Affrontati con delicatezze e mettendo a contrasto, come anticipato, vite lontane eppur vicine.  Lo stile è piacevole e la trama scorre ad un buon ritmo. E quando la lettura, pur nella sua importanza è semplice, il libro ne guadagna. Va detto: un cenno a parte merita la prefazione della figlia dell’attrice: è un piccolo gioiello che apre magnificamente la strada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>